Incertezza tra principali ostacoli crescita, servono interventi mirati a partire da fisco e credito. Le simulazioni con CER: Misure espansive potrebbero arrestare il d La riduzione delle imprese del commercio conferma le preoccupazioni sulla tenuta del settore e la necessità di politiche di sostegno efficaci. Intanto i Gestori sono pronti alla mobilitazione in vista dello sciopero del 6 febbraio. Questo sito o gli strumenti terzi da questo assindustria bassano incontri si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Dati personali raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi: Interazione con social network e piattaforme esterne. Informazioni di contatto Titolare del Trattamento dei Dati: Confesercenti Nazionalecon sede legale in Via Nazionale, n.

Assindustria bassano incontri Menù sezione

Il consigliere comunale dei Verdi Alfredo Racovelli non molla la presa e ribatte: Sono state illustrate ieri alla giunta comunale, sindaco Roberto Dipiazza in testa, allargata ai capigruppo dei partiti di maggioranza del centrodestra, dal direttore del servizio di Pianificazione urbana del Comune, Ave Furlan. Che è indispensabile una convergenza con il progetto sloveno per il tratto che sarà realizzato in quel territorio. Di fronte alle apprensioni e agli interrogativi dei cittadini, il Consiglio Circoscrizionale ha liquidato velocemente la questione con un parere negativo a maggioranza al nuovo lotto nonostante la richiesta del consigliere azzurro Fabrizio Frandoli, condivisa dai colleghi Ledi, Giovannini e Ambroset di sospendere il giudizio per richiedere ulteriore documentazione al riguardo. Alla fine ha rassegnato le dimissioni dal Cda della Popolare di Vicenza anche Giuseppe Zigliotto, ultimo dei tre membri indagati del Cda della vecchia BPVi, anche se resistono per ora al loro posto tanti membri del Cda tra cui i vicepresidenti Andrea Monorchio, ex ragioniere generale dello Stato, a cui si possono facilmente associare come "mansioni principali" le discutibili relazioni tenute con la Banca d'Italia, e l'avvocato Marino Breganze, che da ex politico locale si è candidato col centro destra senza successo a Palazzo Trissino nel per poi collezionare incarichi in vari enti, e arrivare anche alla presidenza della controllata vicentina Banca Nuova, le cui operazioni e "influenze" in Sicilia hanno fatto accendere anche i fari della magistratura locale. Argomenti contro l'insediamento di uno o due rigassificatori nel Golfo di Trieste non mancano, anzi. La fuoriuscita anticipata di Giuseppe Zigliotto dal Cda della BPVi apre anche la fase della ricerca del suo successore alla presidenza di Confindustria Vicenza visto che il suo mandato doppio scade nel e che la relativa partita diventa attuale mentre si stanno ridisegnando tutti gli equilibri locali anche per le diverse interrelazioni tra la Banca Popolare e l'associazione degli industriali. Secondo i vigili del fuoco infatti la quantità di Cesio trovata nel pellet potrebbe comunque rientrare nella normalità, poiché in realtà è normale - hanno spiegato - che durante la crescita del pellet, alcuni radioisotopi si fissino nel legname. Giuseppe Paparella si è presentato ieri pomeriggio nella sede dei vigili del fuoco portando tre sacchi di materiale. Cookies tecnici I cookies tecnici salvano le tue preferenze di navigazione. È di questi giorni, a conferma della delicatezza del sito, la frana che mette in pericolo le costruzioni esistenti, dovuta agli scavi per i nuovi insediamenti edilizi. Questi ha richiamato l'attenzione del pubblico - non numeroso - sul nodo sopravvivenza del circolo, lasciando poi le argomentazioni di merito a Maurizio Fogar, che ha chiesto ancora la chiusura della Ferriera.

Assindustria bassano incontri

IL CORDOGLIO «Esprimo a nome di tutti gli imprenditori del Veneto le più sentite condoglianze alla famiglia Benetton per la perdita di un imprenditore straordinario quale era Carlo». ZOES ZONA EQUOSOSTENIBILE - MARTEDI', 23 giugno Quel pasticciaccio brutto dell’Eni in Nigeria - Valori 68, aprile Quattro società, tra cui la Snamprogetti dell’Eni, hanno pagato per dieci anni oltre milioni di dollari di tangenti a funzionari e politici nigeriani in cambio di licenze e contratti. Con oltre imprese associate, rappresenta una delle prime organizzazioni del sistema Confindustria. Commissario per la Tecnologia Digitale all’Innovazione della città di Barcellona, Francesca Bria sarà a #Connext

Assindustria bassano incontri